ilnutrizionistarisponde dott uliano

Condividi su Facebook

 

Cellulite: un problema multifattoriale

alimentazione e cellulite Con cellulite (pannicolopatia-edematofibrotica- PEFS) si intende una degenerazione sottostante lo strato dermico dei tessuti. Essa colpisce il 90% del sesso femminile sia per la diversa situazione ormonale, sia per le caratteristiche uniche del tessuto dermico. All’origine della cellulite è presente una stasi circolatoria, ovvero un ristagno di liquidi e scorie del metabolismo cellulare, che non vengono riassorbite in modo efficace dal sistema linfatico. Questo ristagno crea fenomeni di infiammazione cronica e invecchiamento cellulare che a lungo termine scompaginano la struttura del tessuto creando edemi, setti fibrosi, noduli. Le regioni notoriamente interessate da questo problema sono quella addominale, tricipitale, gastrica e prevalentemente le regioni dalla vita in giù (fianchi, glutei, coscia e ginocchio).

Leggi l'articolo su cellulite: cause, rimedi e prevenzione

 

Esempi immagine ecografiche effetuate presso lo studio:

Cuscinetto adiposo normale:

adiposita localizzata

 

Adiposità localizzata di tipo severo:

adiposità localizzata severa

 

Celluilite di grado medio:

cellulite grado medio

 

Cellulite grado severo:

cellulite grado severo